Menu 
Entra nel portale 
pix
Home :: Territorio :: Storia

Storia


Brevi cenni di storia di Bonemerse

Bonemerse è collocato nell’area sud-orientale della provincia di Cremona e si trova ubicato in gran parte tra la via Giuseppina (confine nord) e la via Bassa di Casalmaggiore che lo attraversa a sud.
Il territorio fu interessato dal processo di centuriazione, cioè della suddivisione dei terreni in appezzamenti regolari attuata durante l’epoca romana, le cui tracce sono tuttora evidenti in zona Bonemerse-Bagnara.
Questo intervento portò gli agrimensori romani a bonificare le aree o comunque a garantire il buon deflusso delle acque.
Per lungo tempo vi è stata l’assenza di un nucleo abitativo centrale fino alla metà del  secolo XIX.
Il nome Sancta Maria de Bonemercis (attestato nel 1271) o Sancta Maria de Bonis Mercibus (attestato nel 1385), identificò per lunghi secoli il territorio intorno alla chiesa dove vi erano antichi possedimenti della Mensa Vescovile di Cremona.
La chiesa di Santa Maria Nascente sorse nel medioevo, in prossimità dell’incrocio stradale tra via Roma e la via Po, detta anche strada Principato dell’Argine Maestro, che è l’attuale via Marconi.
Secondo lo storico Ludovico Cavitelli, la costruzione della chiesa è da attribuire al vescovo Sicardo, di Cremona, che con denaro proprio e dei suoi fratelli, nonché del cavaliere Brocardo, la fece erigere a partire dal 1195, in  onore della Beata Vergine Maria.
Si trova traccia della presenza della chiesa, solo in documenti d’archivio a partire dal 1267.
Attorno alla chiesa si sviluppò il primo nucleo di case abitate che divenne il centro d’attrazione per la popolazione dei territori e villaggi circostanti.
Buona parte della  popolazione abitava però in case coloniche sparse fra i vari campi, collegate tra loro da numerose strade campestri.
Alcune di esse col tempo hanno formato cascinali e insiemi di cascinali, con una propria storia ed in alcuni casi caratterizzati anche da autonomia amministrativa: ricordiamo Conziolo, Farisengo, Carettolo e Casazza.
Nell’800 solo il 30% degli abitanti di Bonemerse viveva in centro Paese, mentre il restante 70%, dedito all’attività agricola, viveva nelle cascine.
Agli inizi del ‘900, in particolar modo nel periodo tra il primo dopoguerra e l’inizio degli anni ’50 il Paese si anima, ma poi le cascine cominciano a spopolarsi nel secondo dopoguerra.
A quel tempo Bonemerse è senza industrie e i fenomeni migratori sembrano non volersi arrestare.
Per questo il Paese si impoverisce molto, tanto che l’Amministrazione richiede, nel 1962, il riconoscimento di località socialmente depressa.
A partire dalla seconda metà degli anni settanta, il Paese si è via via ampliato urbanisticamente, si sono create numerose zone residenziali costituite per la maggior parte da villette a schiera.
A tutt’oggi il Paese si è dotato di una zona artigianale ed è sede di varie attività artigianali ed industriali.
I servizi disponibili per la popolazione sono nel tempo aumentati e tra questi si possono contare l’ufficio postale, la banca, la scuola per l’infanzia e la primaria, una grande palestra per l’attività sportiva e ricreativa degli alunni delle scuole comunali e di tutta la popolazione sportiva locale e non solo, campi comunali di bocce e tennis, 3 parchi pubblici, un buon numero di esercizi commerciali tra cui la farmacia, una cartolibreria con rivendita di giornali, rivendita di alimentari, di abbigliamento, calzoleria, oreficerie, macelleria, tabaccheria ecc., nonché la Chiesa parrocchiale sopramenzionata, con oratorio attrezzato per lo svolgimento di attività culturali, ricreative e sportive, nonché di volontariato sociale. Da settembre 2006 al luglio 2009 è stato attivo anche un nido famiglia per l’accoglienza di minori da 0 a 3 anni.
Bonemerse è tuttora un paese in via di ulteriore sviluppo e ammodernamento considerata la sua posizione di piccola comunità attrezzata di buoni servizi e vicina al capoluogo provinciale.

Bonemerse 15.09.2006

Data ultima modifica: Mercoledì, 14 Ottobre 2009  |  Stampa
Informazioni generali 
COMUNE DI BONEMERSE

PROVINCIA DI CREMONA

Via Roma n° 25
26040 Bonemerse
C. F. e P. IVA: 00308090190
Tel. 0372/496020 Fax. 0372/496157
E-mail: info@comune.bonemerse.cr.it

P.E.C.: comune.bonemerse@
pec.regione.lombardia.it

CODICE IPA Comune di Bonemerse
fatturazione elettronica: UFNLSE
Ricerca nel portale 

pix
Valid XHTML 1.0 site Valid CSS site